Versi contenenti la parola: Volse


Versi trovati: 69

Inferno : Canto 1

1.26 si volse a retro a rimirar lo passo

Inferno : Canto 2

2.116 li occhi lucenti lagrimando volse;
2.118 e venni a te così com'ella volse;

Inferno : Canto 4

4.98 volsersi a me con salutevol cenno,

Inferno : Canto 5

5.65 tempo si volse, e vedi 'l grande Achille,

Inferno : Canto 7

7.7 Poi si rivolse a quella 'nfiata labbia,

Inferno : Canto 8

8.117 e rivolsesi a me con passi rari.

Inferno : Canto 9

9.59 mi volse, e non si tenne a le mie mani,
9.100 Poi si rivolse per la strada lorda,

Inferno : Canto 12

12.97 Chirón si volse in su la destra poppa,
12.139 Poi si rivolse, e ripassossi 'l guazzo.

Inferno : Canto 14

14.67 Poi si rivolse a me con miglior labbia

Inferno : Canto 15

15.98 destra si volse in dietro, e riguardommi;
15.121 Poi si rivolse, e parve di coloro

Inferno : Canto 16

16.14 volse 'l viso ver me, e: «Or aspetta»,
16.112 Ond'ei si volse inver' lo destro lato,

Inferno : Canto 17

17.103 là 'v'era 'l petto, la coda rivolse,

Inferno : Canto 20

20.17 si travolse così alcun del tutto;

Inferno : Canto 21

21.44 si volse; e mai non fu mastino sciolto
21.71 e volser contra lui tutt'i runcigli;
21.104 col duca mio, si volse tutto presto,

Inferno : Canto 22

22.61 E al maestro mio volse la faccia:
22.75 si volse intorno intorno con mal piglio.
22.119 ciascun da l'altra costa li occhi volse;

22.137 così volse li artigli al suo compagno,

Inferno : Canto 23

23.80 Onde 'l duca si volse e disse: «Aspetta
23.87 poi si volsero in sé, e dicean seco:

Inferno : Canto 24

24.20 lo duca a me si volse con quel piglio

Inferno : Canto 25

25.5 perch'una li s'avvolse allora al collo,
25.139 Poscia li volse le novelle spalle,

Inferno : Canto 29

29.98 e tremando ciascuno a me si volse
29.102 e io incominciai, poscia ch'ei volse:

Inferno : Canto 30

30.13 E quando la fortuna volse in basso

Inferno : Canto 34

34.79 volse la testa ov'elli avea le zanche,

Purgatorio : Canto 1

1.87 «che quante grazie volse da me, fei.

Purgatorio : Canto 4

4.112 Allor si volse a noi e puose mente,

Purgatorio : Canto 8

8.64 L'uno a Virgilio e l'altro a un si volse
8.66 vieni a veder che Dio per grazia volse».

Purgatorio : Canto 10

10.42 ch'ad aprir l'alto amor volse la chiave;

Purgatorio : Canto 15

15.44 «Che volse dir lo spirto di Romagna,

Purgatorio : Canto 19

19.47 volseci in sù colui che sì parlonne

Purgatorio : Canto 21

21.103 Volser Virgilio a me queste parole

Purgatorio : Canto 23

23.41 volse a me li occhi un'ombra e guardò fiso;
23.118 Di quella vita mi volse costui

Purgatorio : Canto 27

27.19 Volsersi verso me le buone scorte;

Purgatorio : Canto 28

28.55 volsesi in su i vermigli e in su i gialli

Purgatorio : Canto 30

30.9 al carro volse sé come a sua pace;
30.102 volse le sue parole così poscia:
30.130 e volse i passi suoi per via non vera,

Purgatorio : Canto 31

31.35 col falso lor piacer volser miei passi,

Purgatorio : Canto 32

32.122 la donna mia la volse in tanta futa
32.155 a me rivolse, quel feroce drudo

Paradiso : Canto 1

1.142 Quinci rivolse inver' lo cielo il viso.

Paradiso : Canto 3

3.126 volsesi al segno di maggior disio,

Paradiso : Canto 5

5.86 poi si rivolse tutta disiante

Paradiso : Canto 6

6.1 «Poscia che Costantin l'aquila volse
6.64 Inver' la Spagna rivolse lo stuolo,
6.71 onde si volse nel vostro occidente,

Paradiso : Canto 8

8.43 rivolsersi a la luce che promessa

Paradiso : Canto 9

9.128 che pria volse le spalle al suo fattore

Paradiso : Canto 12

12.4 e nel suo giro tutta non si volse

Paradiso : Canto 19

19.40 Poi cominciò: «Colui che volse il sesto

Paradiso : Canto 22

22.95 più fu, e 'l mar fuggir, quando Dio volse,
22.99 poi, come turbo, in sù tutto s'avvolse.

Paradiso : Canto 24

24.23 si volse con un canto tanto divo,
24.106 «Se 'l mondo si rivolse al cristianesmo»,

Paradiso : Canto 29

29.77 de la faccia di Dio, non volser viso

Paradiso : Canto 31

31.141 li suoi con tanto affetto volse a lei,

Paradiso : Canto 32

32.114 carcar si volse de la nostra salma.


onde mei che dinanzi vidi poi; | e quasi stupefatto domandai | d'un quarto lume ch'io vidi tra noi.   •   Paradiso, Canto 26, Verso 81

© 2009-2014   •   Divina Commedia