Versi contenenti la parola: Quanto


Versi trovati: 155

Inferno : Canto 1

1.4 Ahi quanto a dir qual era è cosa dura

Inferno : Canto 2

2.60 e durerà quanto 'l mondo lontana,

Inferno : Canto 4

4.97 Da ch'ebber ragionato insieme alquanto,

Inferno : Canto 5

5.113 quanti dolci pensier, quanto disio

Inferno : Canto 6

6.107 che vuol, quanto la cosa è più perfetta,

Inferno : Canto 9

9.9 Oh quanto tarda a me ch'altri qui giunga!».
9.88 Ahi quanto mi parea pien di disdegno!

Inferno : Canto 10

10.81 che tu saprai quanto quell'arte pesa.

Inferno : Canto 11

11.103 che l'arte vostra quella, quanto pote,

Inferno : Canto 14

14.16 O vendetta di Dio, quanto tu dei

Inferno : Canto 15

15.34 I' dissi lui: «Quanto posso, ven preco;

Inferno : Canto 16

16.113 e alquanto di lunge da la sponda
16.118 Ahi quanto cauti li uomini esser dienno

Inferno : Canto 18

18.45 e assentio ch'alquanto in dietro gissi.
18.85 quanto aspetto reale ancor ritene!

Inferno : Canto 19

19.12 e quanto giusto tua virtù comparte!
19.37 E io: «Tanto m'è bel, quanto a te piace:
19.90 «Deh, or mi dì : quanto tesoro volle

19.115 Ahi, Costantin, di quanto mal fu matre,

Inferno : Canto 20

20.4 Io era già disposto tutto quanto
20.73 Ivi convien che tutto quanto caschi

Inferno : Canto 21

21.32 e quanto mi parea ne l'atto acerbo,

Inferno : Canto 25

25.114 tanto allungar quanto accorciavan quelle.
25.129 e le labbra ingrossò quanto convenne.
25.146 fossero alquanto e l'animo smagato,

Inferno : Canto 26

26.135 quanto veduta non avea alcuna.

Inferno : Canto 27

27.22 perch'io sia giunto forse alquanto tardo,
27.58 Poscia che 'l foco alquanto ebbe rugghiato

Inferno : Canto 28

28.100 Oh quanto mi pareva sbigottito

Inferno : Canto 31

31.26 quanto 'l senso s'inganna di lontano;
31.27 però alquanto più te stesso pungi».

Inferno : Canto 32

32.40 Quand'io m'ebbi dintorno alquanto visto,

Inferno : Canto 33

33.103 già mi parea sentire alquanto vento:

Inferno : Canto 34

34.37 Oh quanto parve a me gran maraviglia
34.47 quanto si convenia a tanto uccello:
34.128 tanto quanto la tomba si distende,

Purgatorio : Canto 1

1.9 e qui Caliopè alquanto surga,

Purgatorio : Canto 2

2.48 con quanto di quel salmo è poscia scripto.
2.109 di ciò ti piaccia consolare alquanto

Purgatorio : Canto 3

3.69 quanto un buon gittator trarria con mano,
3.91 restaro, e trasser sé in dietro alquanto,

Purgatorio : Canto 4

4.83 verso settentrion, quanto li Ebrei
4.86 quanto avemo ad andar; ché 'l poggio sale
4.131 di fuor da essa, quanto fece in vita,

Purgatorio : Canto 5

5.20 Dissilo, alquanto del color consperso

Purgatorio : Canto 6

6.53 rispuose, «quanto più potremo omai;
6.115 Vieni a veder la gente quanto s'ama!

Purgatorio : Canto 7

7.42 per quanto ir posso, a guida mi t'accosto.
7.128 quanto più che Beatrice e Margherita,

Purgatorio : Canto 8

8.53 giudice Nin gentil, quanto mi piacque
8.77 quanto in femmina foco d'amor dura,
8.90 di che 'l polo di qua tutto quanto arde».

Purgatorio : Canto 10

10.25 e quanto l'occhio mio potea trar d'ale,

Purgatorio : Canto 11

11.131 prima che passi tempo quanto visse,

Purgatorio : Canto 12

12.24 quanto per via di fuor del monte avanza.
12.112 Ahi quanto son diverse quelle foci

Purgatorio : Canto 13

13.22 Quanto di qua per un migliaio si conta,
13.98 più innanzi alquanto che là dov'io stava,

Purgatorio : Canto 14

14.15 quanto vuol cosa che non fu più mai».

Purgatorio : Canto 15

15.1 Quanto tra l'ultimar de l'ora terza
15.33 quanto natura a sentir ti dispuose».
15.70 Tanto si dà quanto trova d'ardore;

15.140 oltre quanto potean li occhi allungarsi

Purgatorio : Canto 16

16.34 «Io ti seguiterò quanto mi lece»,

Purgatorio : Canto 18

18.12 quanto la tua ragion parta o descriva.
18.46 Ed elli a me: «Quanto ragion qui vede,

Purgatorio : Canto 19

19.67 tal mi fec'io; e tal, quanto si fende
19.125 e quanto fia piacer del giusto Sire,

Purgatorio : Canto 20

20.23 quanto veder si può per quello ospizio
20.78 quanto più lieve simil danno conta.
20.101 quanto 'l dì dura; ma com'el s'annotta,

20.126 tanto quanto al poder n'era permesso,

Purgatorio : Canto 21

21.33 oltre, quanto 'l potrà menar mia scola.

Purgatorio : Canto 22

22.24 di quanto per tua cura fosti pieno?».
22.76 Già era 'l mondo tutto quanto pregno
22.95 che m'ascondeva quanto bene io dico,

22.154 quanto per lo Vangelio v'è aperto».

Purgatorio : Canto 23

23.93 quanto in bene operare è più soletta;

Purgatorio : Canto 24

24.154 esuriendo sempre quanto è giusto!».

Purgatorio : Canto 25

25.90 così e quanto ne le membra vive.

Purgatorio : Canto 26

26.13 poi verso me, quanto potean farsi,
26.113 che, quanto durerà l'uso moderno,
26.131 quanto bisogna a noi di questo mondo,

Purgatorio : Canto 27

27.111 quanto, tornando, albergan men lontani,

Purgatorio : Canto 28

28.99 che quanto posson dietro al calor vanno,
28.103 Or perché in circuito tutto quanto

Purgatorio : Canto 29

29.80 che la mia vista; e, quanto a mio avviso,

Purgatorio : Canto 31

31.50 piacer, quanto le belle membra in ch'io

Purgatorio : Canto 32

32.12 sanza la vista alquanto esser mi fée.
32.35 disfrenata saetta, quanto eramo
32.41 più quanto più è sù, fora da l'Indi

32.123 quanto sofferser l'ossa sanza polpe.

Purgatorio : Canto 33

33.84 che più la perde quanto più s'aiuta?».
33.89 distar cotanto, quanto si discorda
33.101 le mie parole, quanto converrassi

Paradiso : Canto 2

2.23 e forse in tanto in quanto un quadrel posa
2.52 Ella sorrise alquanto, e poi «S'elli erra
2.65 lumi, li quali e nel quale e nel quanto

2.103 Ben che nel quanto tanto non si stenda

Paradiso : Canto 3

3.5 me stesso, tanto quanto si convenne
3.125 quanto possibil fu, poi che la perse,

Paradiso : Canto 4

4.110 ma consentevi in tanto in quanto teme,

Paradiso : Canto 7

7.95 de l'etterno consiglio, quanto puoi
7.100 quanto disobediendo intese ir suso;
7.107 da l'operante, quanto più appresenta

Paradiso : Canto 10

10.4 quanto per mente e per loco si gira

Paradiso : Canto 11

11.2 quanto son difettivi silogismi
11.127 e quanto le sue pecore remote

Paradiso : Canto 12

12.9 quanto primo splendor quel ch'e' refuse.

Paradiso : Canto 13

13.23 quanto di là dal mover de la Chiana

Paradiso : Canto 14

14.37 risponder: «Quanto fia lunga la festa

Paradiso : Canto 16

16.26 quanto era allora, e chi eran le genti
16.52 Oh quanto fora meglio esser vicine
16.140 o Buondelmonte, quanto mal fuggisti

Paradiso : Canto 18

18.27 in lui di ragionarmi ancora alquanto.

Paradiso : Canto 19

19.74 sono, quanto ragione umana vede,
19.88 Cotanto è giusto quanto a lei consuona:
19.133 e a dare ad intender quanto è poco,

Paradiso : Canto 20

20.14 quanto parevi ardente in que' flailli,
20.41 in quanto effetto fu del suo consiglio,
20.46 ora conosce quanto caro costa

20.130 O predestinazion, quanto remota

Paradiso : Canto 21

21.9 com'hai veduto, quanto più si sale,
21.22 conoscerebbe quanto m'era a grato

Paradiso : Canto 22

22.80 contra 'l piacer di Dio, quanto quel frutto
22.128 rimira in giù, e vedi quanto mondo
22.149 quanto son grandi e quanto son veloci

Paradiso : Canto 23

23.60 e quanto il santo aspetto facea mero;
23.92 il quale e il quanto de la viva stella

Paradiso : Canto 24

24.8 e roratelo alquanto: voi bevete

Paradiso : Canto 25

25.60 quanto questa virtù t'è in piacere,
25.136 Ahi quanto ne la mente mi commossi,

Paradiso : Canto 26

26.28 ché 'l bene, in quanto ben, come s'intende,
26.30 quanto più di bontate in sé comprende.
26.66 quanto da lui a lor di bene è porto».

26.94 divoto quanto posso a te supplìco
26.112 e quanto fu diletto a li occhi miei,

Paradiso : Canto 28

28.22 Forse cotanto quanto pare appresso
28.70 Dunque costui che tutto quanto rape
28.101 per somigliarsi al punto quanto ponno;

28.102 e posson quanto a veder son soblimi.
28.107 quanto la sua veduta si profonda

Paradiso : Canto 29

29.43 e anche la ragione il vede alquanto,
29.91 Non vi si pensa quanto sangue costa
29.92 seminarla nel mondo e quanto piace

Paradiso : Canto 30

30.16 Se quanto infino a qui di lei si dice
30.72 tanto mi piace più quanto più turge;
30.114 quanto di noi là sù fatto ha ritorno.

30.120 il quanto e 'l quale di quella allegrezza.
30.129 quanto è 'l convento de le bianche stole!

Paradiso : Canto 31

31.76 quanto lì da Beatrice la mia vista;

Paradiso : Canto 33

33.42 quanto i devoti prieghi le son grati;
33.73 ché, per tornare alquanto a mia memoria
33.121 Oh quanto è corto il dire e come fioco

33.129 da li occhi miei alquanto circunspetta,


rimbomba là sovra San Benedetto | de l'Alpe per cadere ad una scesa | ove dovea per mille esser recetto;   •   Inferno, Canto 16, Verso 102

© 2009-2014   •   Divina Commedia