Indi spirò: «Sanz'essermi proferta | da te, la voglia tua discerno meglio | che tu qualunque cosa t'è più certa;   •   Paradiso, Canto 26, Verso 103

© 2009-2014   •   Divina Commedia