e io, cui nova sete ancor frugava,
di fuor tacea, e dentro dicea: "Forse
lo troppo dimandar ch'io fo li grava".

Purgatorio, Canto 18, Verso 5

| nova | sete | ancor | frugava | fuor | tacea | dentro | dicea | forse | troppo | dimandar | grava |


e volta nostra poppa nel mattino, | de' remi facemmo ali al folle volo, | sempre acquistando dal lato mancino.   •   Inferno, Canto 26, Verso 126

© 2009-2014   •   Divina Commedia