E quella a me: «Nessun maggior dolore
che ricordarsi del tempo felice
ne la miseria; e ciò sa 'l tuo dottore.

Inferno, Canto 5, Verso 121

| quella | nessun | maggior | dolore | ricordarsi | tempo | felice | miseria | dottore |


che la fortuna che tanto s'aspetta, | le poppe volgerà u' son le prore, | sì che la classe correrà diretta;   •   Paradiso, Canto 27, Verso 145

© 2009-2014   •   Divina Commedia