E quella a me: «Nessun maggior dolore
che ricordarsi del tempo felice
ne la miseria; e ciò sa 'l tuo dottore.

Inferno, Canto 5, Verso 121

| quella | nessun | maggior | dolore | ricordarsi | tempo | felice | miseria | dottore |


sì vedrai ch'io son l'ombra di Capocchio, | che falsai li metalli con l'alchìmia; | e te dee ricordar, se ben t'adocchio,   •   Inferno, Canto 29, Verso 136

© 2009-2014   •   Divina Commedia